Chi Siamo Le Nostre Produzioni Eventi Contattaci Links

Michele Moramarco

 

CD: "Come al crepuscolo l'acacia"

Compra on-line il CD

 

1. L'uomo di Altamura (Mp3)
2. Attesa (Mp3)
3. Green Man (Mp3)
4. Bethlehem (Mp3)
5. La ballata di Scaròun (Mp3)
6. Identikit R+C (Mp3)
7. Mastro Hiram (Mp3)
8. Chak chak  (Mp3)
9. E ogni momento ti amo (Mp3)
10. The Rose of the World - Piccola Ave Maria (Mp3)
11. Oltre ogni oltre (Mp3)
12. Canzone d'inverno (Mp3)
13. Mi faccio ridere scordando te (Mp3)
14. I camion di Abenstein (Mp3)
15. Dolce tempo andato  (Mp3)
16. Indipendentemente dal vino (Mp3)
17. Dove si è cacciata Madeleine (Mp3)
18. Cuore è il mio nome (Mp3)

 

"...In principio fu la sinestesia, la misteriosa facoltà di incrociare e sovrapporre i sensi della vista e dell'udito: vedere all'improvviso luci, colori, forme in movimento quando si ascolta una musica, oppure trovarsi la testa inondata di melodie mentre si guarda un panorama... E così, sinestesia dopo sinestesia, Michele Moramarco ha composto più di centoventi canzoni e un numero imprecisato di brani strumentali"

 (Pierluigi Ghiggini, recensendo Allucinazioni amorose...).

Come al crepuscolo l'acacia è un cd in cui note, accordi e sonorità sembrano davvero generare colori e forme mobili, che vanno a comporre un suggestivo mosaico musicale.
Ed è un cd alrettanto ricco e imprevedibile sul piano dei testi: c'è la storia surreale - quasi un cartoon alla Walt Disney - de L'uomo di Altamura, lo scheletro preistorico chic che passeggia bellamente per i vicoli della città, entra in un bar e fa scappare la clientela, e quella del Green Man, l'uomo vegetale che veniva "sacrificato" nelle feste primaverili della vecchia Inghilterra; c'è la poesia arcana del viaggio dei Magi a Bethlehem e quella di Mastro Hiram e del ramoscello di acacia, che nella leggenda massonica evocano vita eterna; c'è l'amore, quello paradisiaco e beato di The Rose Of The World (su una lirica del poeta irlandese W.B. Yeats) e quello disincantato, ma denso di poesia "latino-americana", di E ogni momento ti amo. Poi c'è l'umanità vera, quella stoltamente considerata "minore": il bambino che sta davanti a una "maestà" in legno della Vergine e sente l'inverno scaldarsi (Piccola Ave Maria); il povero servente che negli anni '40 viveva in una stalla della prima campagna reggiana e parlava solo con il Sole, la Luna e i pianeti (La ballata di Scaròun); il fucilato (Identikit), la cui storia enigmaticamente si intreccia, qui, con quella del maestro fondatore dei Rosa+Croce. E c'è molto altro....

Tornando al profilo musicale di Come al crepuscolo l'acacia, si possono riportare le affermazioni di tre autorevoli critici a proposito dell'opera generale dell'autore:  "un mix suggestionante di temi, sogni, suoni" (M. Bonanno), "Musica totale, oltre i generi. Una felice contaminazione" (L. Parenti),  "splendide ballate, stilemi cool e spaccati travolgenti da big band" (S. Esposito).

L'inclusione, nel cd, di numerosi bonus tracks tratti dai precedenti Allucinazioni amorose (meno due) e Gesbitando, ne incrementa la varietà sorprendente e a volte  - secondo l'intuizione di V. Rettore - "inebriante"

Prezioso - come sempre nel lavoro di Moramarco - l'apporto di Andrea Ascolini agli arrangiamenti e all'esecuzione dei brani. 

Hanno collaborato Sandra Mongiovì, Graziano Moramarco e Henry Ware.

La grafica di copertina è del creativo neo-pop J.B Van Kaak


              


 
| Chi Siamo | Le nostre produzioni | Eventi | Contattaci | Links |
Copyright 2004 Heristal Entertainment - Contatta il Webmaster - Credits